MATEX WEB TV dell'innovazione, cultura e pubblica utilità

Trent’anni per il CRS4: con la genomica e l’aerospazio il futuro è più vicino

Published by Redazione on

Ti trovi qui: Home // Argomenti // Innovazione // Eventi // Trent’anni per il CRS4: con la genomica e l’aerospazio il futuro è più vicino
Riproduci video

I primi trent’anni di vita, il CRS4, ha scelto di celebrarli insieme a ospiti istituzionali e accademici che hanno accompagnato la sua nascita e che ne affiancheranno le imprese del prossimo futuro. “The future is close’ – il futuro è vicino” è il titolo del convegno che si è svolto nell’auditorium del Conservatorio di Cagliari. L’evento è stata un’occasione per ricordare la storia del centro di ricerca che ha visto un continuo reclutamento di ricercatori e tecnologi di altissimo valore e di successi ottenuti grazie al gioco di squadra tra le istituzioni, per citarne alcuni: la prima simulazione di fluidi bifasici nel 1994, la prima webmail nel 1995, “Search in Italy” primo motore di ricerca nel 1995, la prima simulazione medica personalizzata del flusso sanguigno nel 1999, fino a una delle ultime, quale il modello interattivo del nuraghe Genna Maria nel 2020.

“In questo momento provo delle grandi emozioni”, ha commentato Giacomo Cao, Amministratore unico del CRS4, “per me il CRS4 è un po’ come una seconda casa. Ritrovarmi oggi al vertice del suo organigramma nella struttura aziendale ovviamente mi genera una serie di emozioni fortissime che vengono declinate nel tentativo di far recepire il CRS4 anche al di fuori dei confini della Sardegna perché credo non solo abbia una serie di know how legati alle competenze dei dipendenti, dei ricercatori e dei dirigenti, ma anche quelle infrastrutture, in particolare quelle di calcolo capaci di competere molto bene a livello nazionale”.

In occasione di questo anniversario sicuramente non sono mancate le sorprese, tenute in serbo per gli spettatori che attenti e curiosi hanno assistito alla proiezione di un video che simula la “vista in prima persona” in volo del pilota di un drone come se chi guarda fosse sul drone stesso. Inoltre in regalo un’edizione del libro che racconta attraverso un percorso fotografico i trent’anni del Centro e i risultati estetici della ricerca scientifica.

“Al di là dei saluti istituzionali, delle università, della Fondazione di Sardegna e del nostro socio Sardegna Ricerche”, ha aggiunto Cao, ” le tematiche scelte per lanciare il CRS4 verso il futuro sono quelle che rappresentano davvero un percorso che vogliamo provare a percorrere. Quindi sicuramente la Cybersecurity, quantum computing, una tematica un po’ storica come la genetica che il prossimo anno acquisirà maggiore vitalità, grazie una nuova piattaforma di sequenziamento genomico umano, animale e vegetale, e un’altra tematica a me molto vicina quale l’aerospazio”. A tal proposito, il futuro è proprio vicino per il CRS4 in quanto porterà il Centro di ricerca a giocare un ruolo di grande rilevanza.

Condividici su

Guarda i video delle altre sezioni

Vuoi rimanere aggiornato sulle novità e le dirette di Matex TV?
Indicaci come possiamo avvisarti!

Benvenuto su MATEX Web Tv dell'innovazione, Cultura e Pubblica utilità, SCARICA la nostra APP

Install
×